Archivi tag: collaborazioni

Teses: tutti pronti per le avventure 2018!

 

Il sito web www.teses.net è stato completamente rinnovato e abbiamo iniziato ad inserire le schede delle nostre indagini più importanti.

Il sito, con i canali YouTube, Facebook e Twitter sarà costantemente aggiornato con le novità e le esplorazioni che verranno condotte.

Aggiornate anche le sezioni relative alla Pubblicazioni ed alla Rassegna Stampa.

E, per incominciare, presto condurremo lo studio di un pozzo da -71 metri, in un progetto che vede la collaborazione Teses con lo Speleo CLUB Saluzzo “F.Costa” – SCS e il Gruppo Speleologico CAI Varallo.

Annunci

Aiuti, collaborazioni e volontariato

Spesso ricevo offerte di collaborazione tramite il nostro sito web o, ancora più di frequente, tramite la nostra pagina Facebook.

A tutti spiego che non si tratta di un semplice hobby, che è necessaria una precisa formazione, in quanto la differenza tra una gita ed un’escursione ed un’esplorazione atta a recuperare delle informazioni fruibili, è notevole.

Se anni fa avevo tempo e modo di portare in squadra persone prive di esperienza, ma dotate solo di buona volontà e di buon senso, e di insegnare loro almeno le basi di questa attività, oggi non mi è più possibile.

Eventuali collaboratori devono possedere già una formazione di base, per poter operare in sicurezza (loro e nostra) e dare un reale contributo alle indagini che svogliamo, in modo quasi autonomo e senza provocare danni di alcun tipo.

Ho sempre sostenuto che, piuttosto che fare le cose malamente, è meglio non farle, e occuparsi di questa attività quantomeno in modo decente è molto impegnativo e richiede molte ore a settimana di tempo da dedicarvi.

Tempo che va investito in studi, ricerche, tecniche, pratica e nelle vere e proprie esperienze sul campo.

Purtroppo non è uno di quegli hobby che si possono mettere in piedi portando con se una palla ed indossando dei pantaloncini corti. Inoltre serve veramente una grande passione e molta forza di volontà.

A tutte le persone realmente desiderose di fare attività di volontariato, ma che non hanno i requisiti descritti, suggerisco di dedicarsi ai canili.
Lì ci sono moltissimi animali che hanno bisogno di cure, di cibo, di essere portati a spasso e di tanto amore.

Aiutare gli animali in difficoltà è molto più importante che trovare antiche vestigia del passato, non è paragonabile la ricerca storico archeologica al concreto aiuto nei confronti di creature indifese e, troppo spesso, vittime dell’uomo stesso.

Si tratta di un’attività nobile, che vi farà sentire bene, e che vi consiglio caldamente.