Tracce di guerra: visita al ricovero antibombardamento di Piazza Cavour

Grandissima risposta del pubblico all’evento “Tracce di Guerra“, organizzato da “La Rete“, gruppo di volontari e di associazioni vercellesi.
A costo zero, ma con tanta buona volontà e voglia di fare, si sono organizzati tre giorni dedicati alla memoria della seconda guerra mondiale, con particolare attenzione ai bombardamenti sulla città di Vercelli.
Oltre 600 persone hanno potuto visitare il ricovero antibombardamento, che è stato tenuto aperto ben due ore oltre le tempistiche programmate, per consentire al maggior numero possibile di curiosi di accedervi, nella sola giornata di sabato. Allestita anche una sala del Museo Leone, arricchita di cimeli del periodo e da una inedita mostra fotografia presso il Museo Leone. Un fraterno ringraziamento agli amici di “Air Crash Po“, che hanno portato e messo a disposizione numerose parti di aerei caduti, ritrovati durante le loro ricerche.
La giornata è stata inoltre arricchita dalla presenza di alcuni veicoli d’epoca, tra cui la rarissima “La Matta”, ammirata dagli intenditori.

Un particolare ringraziamento all’amico e fotografo Andrea Cherchi, autore di questi scatti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...