I misteri della Grotta dei Saraceni – Ottiglio (AL)

Dopo 10 anni dalla prima pubblicazione cartacea su questo luogo, a cui sono seguiti decine di articoli su giornali, mensili e siti web, Luigi Bavagnoli torna a parlarci dei misteri della Grotta dei Saraceni di Ottiglio Monferrato, in provincia di Alessandria.
In questa occasione ci conduce sul posto, grazie al permesso del proprietario del terreno nel quale si apre l’accesso. Coadiuvato da Alessandro Fulci e dal giovane Alessandro Bavagnoli, Luigi Bavagnoli, presidente dell’ass. Teses, ci conduce nelle oscure gallerie del colle di S. Germano.
Insieme a lui ripercorriamo la storia nota, quella raccontata dal compianto Aldo di Ricaldone: un possibile tempio romano dedicato al dio Mithrà, sepolto nei livelli inferiori, un tesoro derivante dalle razzie dei predoni “saraceni”, delle epigrafi e della mappa del tesoro che avrebbe prodotto il conte Mola nel XVII secolo, degli scavi di Pietro Maschera prima e di Pierangelo Torielli dopo.
Ad arricchire il folklore locale è la presunta apparizione della maga “Alcina” a protezione delle grotte, nella notte del solstizio di inverno, il 21 dicembre.

Parte 1

Parte 2

Parte 3

Annunci

Un pensiero su “I misteri della Grotta dei Saraceni – Ottiglio (AL)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...