Una notte nel castello alla ricerca della Fata Bema

1Fonte: – 29 maggio 2013

La Gazzetta di Parma parla dell’iniziativa degli amici di I.D.P., svoltasi presso il castello di Montechiarugolo.

Abbiamo aderito al loro invito e abbiamo intrattenuto i numerosi visitatori mostrando le nostre attrezzature esplorative e rispondendo alle varie domande sulla nostra attività di ricerca e di divulgazione.

La cornice del castello di Montechiarugolo ha esaltato l’evento, che si è concluso con il monitoraggio notturno, da parte dei ragazzi di I.D.P., di eventuali anomalie misurabili strumentalmente, che saranno eventualmente analizzate.

La leggenda racconta della presenza di un fantasma, tema molto inflazionato e sfruttato dai più, ma raramente indagato dal punto di vista scientifico.
In parte la strumentazione tecnologica può fornire degli elementi utili per comprenderne la reale origine di certi fenomeni apparentemente inspiegabili, dall’altro forse la scienza metterà a disposizione nuovi e più idonei trasduttori, proprio grazie alla sperimentazione che avviene oggi da parte di questi volontari.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...