Il drago nella grotta ed il mito dell’inferno

Come spesso accade, esiste una spiegazione scientifica agli eventi insoliti.
Sta a noi cercarla, con la serenità del curioso e con il metodo dello scienziato.

Tra i vari argomenti che tocchiamo oggi c’è il mito del drago nella grotta, la celebre figura di un animale in grado di sputare fuoco, che vive in qualche caverna.
L’elemento fuoco è spesso associato al sottosuolo, basti pensare alla tradizionale descrizione degli inferi danteschi, ma quale elemento reale e tangibile potrebbe trovarsi all’origine di queste storie?

Si sa che il sottosuolo spesso rilascia gas infiammabili, idrocarburi dovuti alla decomposizione di resti organici (leggasi animali morti) e così via. Questi gas, in condizioni particolari si possono incendiare, per lo stesso principio dei fuochi fatui, senza nemmeno scomodare le numerose cause di morte in miniera in cui le esplosioni sono innescate da fiamme libere a contatto con il tanto temuto grisoù.

Nel Chestnut Ridge Park, a Erie County, nello stato di New York, per esempio, si trova una delle rare “fiamme eterne”, fiammelle sprigionate dal ventre della terra. Accesa da tempo immemore si trova in una piccola caverna, sotto ad una cascata.

Studiata da una commissione di geologi, presenta la più alta concentrazione di etano e di metano, insieme per un valore di circa il 35%, (il restante è metano), gas che risalirebbero tramite fessure permeabili da una profondità di 400 metri.

Immaginiamoci gli anni bui, in cui la scienza faticava a farsi strada, mentre miti e leggende si diffondevano velocemente. Chi si fosse imbattuto in questo evento insolito avrebbe trovato facile spiegazione nella presenza di un drago, delle porte dell’inferno o di qualche altra diavoleria (è il caso di dirlo…) poco razionale.

Oggi, seppur rare e di scarso interesse per il grande pubblico, risultano in qualche modo affascinanti e si attendono con attenzione nuovi risultati dagli studi in essere.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...