Philip Arthur Barker, biografia

Mi rendo conto solo ora che, dopo avervi raccontato le vite di molti grandi studiosi del passato, non ho mai citato il buon Barker.

Nato nel 1920 (il 22 agosto), prende in eredità le basi di Stenone e si dedica soprattutto al metodo di scavo stratigrafico. Noi lo ricordiamo principalmente per il suo “Techniques of Archaeological Excavation”, pubblicato nel 1977 e ancora oggi una delle guide pratiche più complete e puntuali sulle tecniche di scavo archeologico.

Il personaggio di Barker è atipico come molti altri illustri geni dello studio del nostro passato. Abbandona gli studi senza ottenere alcun titolo ed entra nell’aviazione britannica durante la seconda guerra mondiale. Terminata la sua carriera come pilota della RAF, diventa docente ed in quel preciso momento inizia ad appassionarsi alla storia ed al passato, leve che lo porteranno all’amore verso l’archeologia.

Ben presto diventerà accademico presso l’Università di Birmingham e lavorerà agli scavi della cattedrale di Worcester, contribuì alla nascita di “Rescue” dell’”Institute of Field Archaeologist” e scavò sia la città romana di Wroxeter che il sito medievale di Hen Domen. Ed è proprio grazie a queste lunghe ricerche, alle esplorazioni sistematiche, alle prospezioni sul campo ed ai numerosi scavi, che matura l’esperienza necessaria per produrre la sua preziosa guida.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...