Il “Fiume di ossa” di S. M. Maggiore sotto la lente degli esploratori Teses

1Fonte: – 15 ottobre 2012

La spaventosa leggenda del sagrestano della Concattedrale, che nelle cripte di via Duomo avrebbe visto una distesa di resti umani, conquista la platea nazionale del Cicap, il Comitato che controlla il paranormale.

Così apre l’articolo di Notizia Oggi che riprende la notizia dell’intervento del presidente di Teses, Luigi Bavagnoli, che, nell’ambito del XII° Convegno Nazioanle del Cicap, tenutosi a Volterra, ha presentato alcuni case history per spiegare come l’archeologia del sottosuolo, multi disciplina nata nel 2005, possa migliorare la comprensione del reale grazie alla convergenza di storia, archeologia, speleologia, architettura, geologia e così via.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...