La nascita del TESES

La passione che nutrivo fin da piccolo verso la storia ed i castelli in particolare non trovava sostegno tra amici e compagni di scuola, ben più interessati ad argomenti che ritenevo piuttosto inutili e poco formativi.

Nell’estate del 1996 avevo a fatica convinto gli amici della mia compagnia ad impiegare una domenica pomeriggio in modo un po’ diverso dal solito. Li ho così portati alla visita guida del castello di Mazzé.

Durante la visita, la guida ci ha parlato di fantomatici passaggi segreti e sotterranei che avrebbero collegato quel castello con altri castelli della zona, come quello di Candia e quello di Caluso.

La mia curiosità venne stimolata a tal punto che non feci altro che bersagliare la poveretta con domande sempre più mirate, destinate, ahimé, a non ricevere alcuna risposta se non una sequenza di “non so”, “si dice”, “forse sono solo leggende”.

Rientrai a casa meditando sui quesiti rimasti irrisolti, domandandomi se le storie di passaggi segreti e di cunicoli tra un castello e l’altro erano solo frutto di fantasie romantiche, di invenzioni popolari o se potevano basarsi su di un fondo di verità.

Cercai così di scoprire se esistevano storici o associazioni che avessero fatto ricerche specifiche e sistematiche in merito e, alla fine, decisi di farle io in prima persona.

Fu così che nacque il Teses.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...